Mensile di informazione e studi per le componenti
del Servizio Nazionale della Protezione Civile

"La Protezione Civile Italiana" è il primo periodico mensile di informazione e studi sull'attività di prevenzione, di soccorso e di tutela dell'ambiente nel nostro Paese, fondato nel 1981 sotto l'alto Patrocinio del Ministro per il Coordinamento della Protezione Civile. La nostra rivista si propone, grazie ad una sempre più vasta conoscenza dei problemi e ad una capillare diffusione, di sensibilizzare l'opinione pubblica sui programmi portati avanti in merito alla prevenzione delle calamità naturali o indotte dall'uomo, ad interventi per la ripresa della vita economica e sociale nelle aree da esso colpite, alle misure da adottare contro il degrado ambientale, l'inquinamento e non da ultimi, gli incendi e le alluvioni che ogni anno affliggono l'Italia con una sempre più preoccupante escalation.

Franco Pasargiklian - Direttore Responsabile

News

 

 

 

Comunicazione agli enti: presentazione dei progetti di Servizio civile universale per l’anno 2018  

Dal 4 settembre 2017 e fino alle ore 14,00 del 30 novembre 2017 gli enti di servizio civile, iscritti all'albo nazionale e agli albi regionali e delle Province autonome, nonché all'albo degli enti del servizio civile universale possono presentare progetti di servizio civile universale da realizzarsi in Italia e all'estero.

L'Avviso di presentazione dei progetti tiene conto della previsione transitoria del dlgs 40/2017 che prevede all'art. 26 che "fino all'approvazione del primo piano triennale, il servizio civile universale si attua, in via transitoria, con le modalità previste dalla vigente normativa in materia di servizio civile nazionale”.

L'avviso, analogo nei contenuti a quello per la presentazione di progetti da realizzarsi nel 2017, presenta alcuni elementi di novità con l'introduzione di una fase di sperimentazione del servizio civile universale relativa ai nuovi istituti previsti dal dlgs 40/2017 quali:

  • flessibilità della durata del servizio dagli 8 ai 12 mesi
  • svolgimento del servizio per un periodo di tre mesi in un Paese UE o in alternativa possibilità di usufruire di tutoraggio per facilitare l'accesso al mondo del lavoro
  • impiego dei giovani con minori opportunità.

La presentazione dei progetti avverrà con le modalità previste dal Prontuario approvato con D.M. 5 maggio 2016 e con quelle indicate nell'Avviso pubblicato nella pagina dedicata.

Gli enti di servizio civile iscritti all'albo nazionale e agli albi regionali e delle Province autonome, nonché all'albo degli enti del servizio civile universale che intendono partecipare alla sperimentazione del servizio civile universale devono presentare i progetti esclusivamente al Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale.

[Comunicato stampa Giunta regionale Valle d'Aosta] 

Presentazione delle domande di candidatura dei volontari per 34 posti di servizio civile regionale

L’Assessorato della Sanità, salute e politiche sociali informa che sono stati approvati 11 progetti di servizio civile regionale sul Bando “Garanzia Giovani Valle d’Aosta” per un totale di 34 posti. Le candidature a volontario dei giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni dovranno essere presentate, entro le ore 14 del 10 ottobre 2017, presso gli Enti titolati dei progetti prescelti nel numero massimo di due.

L’avvio dell’attività, a seguito dell’approvazione della graduatoria dei candidati idonei al servizio, è previsto a partire dal 1° novembre 2017.

Grazie ai progetti presentati dagli Enti accreditati all’Albo regionale, 34 giovani potranno operare in ambiti diversi, tra cui le attività educative a favore dei minori, di sostegno alle famiglie fragili e alle persone anziane, di animazione nei servizi per la prima infanzia, per i cittadini immigrati oppure nell’ambito dei trasporti sanitari con ambulanza, di assistenza sanitaria alle manifestazioni e di protezione civile, a favore di persone in situazione di svantaggio sociale; infine sarà possibile svolgere attività relative alla salvaguardia dei diritti e degli interessi dei consumatori.

“Il servizio civile – afferma l’Assessore Luigi Bertschy – può offrire ai giovani un’importante occasione di formazione e crescita personale, un’opportunità per mettersi alla prova come cittadini attivi e solidali, contribuendo allo sviluppo sociale, intellettuale ed economico della nostra regione. Uno strumento ideale, che in futuro sarà ancora più flessibile e adatto alle differenti esigenze di ciascuno, per chi si trova ancora in un percorso di costruzione del proprio percorso lavorativo oppure negli studi e vuole impiegare bene il suo tempo a beneficio di molti.”

Chi si impegna per dodici mesi nel servizio civile, sceglie di aggiungere un’esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della vita lavorativa, quando non diventa addirittura opportunità di lavoro, e insieme assicura una sia pur minima autonomia economica. Nei dodici mesi di impegno i ragazzi in servizio civile hanno, infatti, diritto a un rimborso mensile forfettario di 433,80 euro.

Tutte le informazioni, il Bando e la modulistica sono reperibili sul sito.

 

 

  • Servizio civile: come riscattare i contributi per la pensione  

    Riscattare il periodo di servizio civile nazionale ai fini pensionistici:

    costi da sostenere, modalità di presentazione della domanda, tutti i dettagli.

    L’Inps, nella sua nuova circolare ha dichiarato che il periodo di tempo di servizio civile universale, può essere riscattato ai fini pensionistici ed i costi sono a carico dell’interessato.

    Cos’è il servizio civile e cosa comporta?

    Il servizio civile è un’attività di volontariato che va dagli otto ai dodici mesi e si basa su specifici programmi da svolgere presso enti pubblici come il comune e associazioni artistiche, culturali, assistenziali o ambientali come la protezione civile. Ogni ente partecipa dunque ad un progetto diverso. Questo rapporto di volontariato tra i giovani selezionati dall’ente e la Presidenza del Consiglio dei ministri non viene considerato un lavoro subordinato e non comporta perciò la sospensione e cancellazione dalle liste di collocamento e di mobilità.

    Al volontario vengono rimborsate le spese con un basso compenso sul quale non si pagano tasse e contributi.

    I requisiti per fare il Servizio Civile Nazionale

    Per poter partecipare al bando di ammissione al Servizio Civile Nazionale bisogna avere un’età compresa tra i diciotto e i ventotto anni e bisogna essere disoccupati o inoccupati. I giovani non devono avere condanne:

    • alla pena di reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo;
    • alla pena di reclusione per delitto alla persona, o atti illeciti di armi o materie esplosive;
    • per il favoreggiamento di gruppi terroristici o di criminalità organizzata.

    Per partecipare bisogna essere cittadini italiano o extracomunitari con il permesso di soggiorno.

    Al termine dello svolgimento di servizio civile viene rilasciato al volontario un attestato, contenente le attività svolte ed il periodo effettuato, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

    I contributi generati dal Servizio Civile Nazionale

    I contributi generati nel periodo di prestazione del Servizio Civile Nazionale (csì come accade per il riscatto dei contributi relativi al periodo trascorso nella leva obbligatoria Riscatto gratuito contributi servizio militare: ecco come) sono riscattabili.

    Al volontario è permesso riscattare il periodo di servizio civile se è iscritto:

    • al fondo pensioni lavoratori dipendenti;
    • alle gestioni speciali di lavoratori autonomi;
    • ai fondi dell’assicurazione generale obbligatoria;
    • alla gestione separata.

    Il periodo è riscattabile solamente se non risulta già coperto da contribuzione.

    Quanto costa riscattare il Servizio Civile Nazionale

    Gli oneri vengono determinati con il meccanismo del “calcolo percentuale” e si deve considerare:

    • la retribuzione dei dodici mesi antecedenti alla domanda di riscatto;
    • i mesi da riscattare
    • l’aliquota contributiva valida al momento del riscatto (attualmente del 33%)

    I costi devono essere versati nei regimi previdenziali di appartenenza in un’unica rata o altrimenti fino ad un massimo di 120 rate mensili (10 anni) senza interessi aggiuntivi.

    La domanda di riscatto dei contributi

    La domanda per il riscatto contributivo può essere presentata in qualsiasi momento, è facoltativa ed il volontario può riscattare anche solamente una parte del periodo effettuato.

    La domanda deve essere presentata per via telematica sul sito dell’Inps (Prestazioni e servizi – tutti i servizi – riscatto di periodi contributivi).

    Per coloro che sono iscritti alle gestioni dei dipendenti pubblici il servizio è accessibile selezionando:

    1. Prestazioni e servizi;
    2. Tutti i servizi;
    3. Gestione dipendenti pubblici;
    4. Servizi per Lavoratori e Pensionati.

    Alla domanda bisogna allegare un’autocertificazione che attesta:

    il periodo di servizio effettuato;

    • i requisiti richiesti dalla normativa;
    • il progetto di servizio civile approvato;
    • l’ente dove è stata svolta l’attività di servizio civile.

    Per info https://business.laleggepertutti.it/24104_servizio-civile-come-riscattare-i-contributi-per-la-pension 

     

    Informiamo tutti i nostri soci e simpatizzanti che il 29-30 settembre e 1 ottobre a Senigallia si svolgerà il consueto Meeting dell'Associazione Nazionale Disaster Manager.

    Anche nell'edizione di quest'anno abbiamo un'offerta di contenuti ricca e qualificata con esperti di vertice provenienti da tutt'Italia.

    Iscrivetevi alle varie attività del Meeting ( sono aperte a tutti , non occorre essere soci, e sono tutte gratuite!! ) questo vi permetterà di essere aggiornati in tempo reale e tempestivamente sul Meeting (il servizio è curato da Gastone CRM leader in italia in questo settore) inoltre questo aiuterà noi ad offrirvi un servizio migliore. Una sola preghiera: per favore iscrivetevi al corso di istruttori per l'uso dei materiali Capi , tenuto dal Ministero dell'interno, solo se effettivamente avete intenzione di frequentarlo... Grazie!

    Cosa aspettate? guardate che offerta!! scaricate il file pdf e poi registratevi seguendo questo link:

    https://a1904.gastonecrm.it/frontend/iscriviti.php 

  •  

     


    “E’ disponibile l’edizione aggiornata del Prontuario 2013” Per informazioni sull’acquisto chiamare: UFFICIO AMMINISTRATIVO/ABBONAMENTI TEL. 02/81.35.018 - 81.36.669 - FAX. 02/81.34.925 E-mail: amministrazione@laprotezionecivile.com
    Ultimo numero "La Protezione Civile Italiana" 

    1981 - 2017

    "36 anni a fianco della Protezione Civile"



    Ultimo numero Quaderni di Protezione Civile

    IL MECCANISMO UNIONALE DI PROTEZIONE CIVILE

    Il contributo operativo del Servizio nazionale di Protezione civile


    LE AZIENDE INFORMANO 

    Informazioni dalle Aziende

    SETTEMBRE  2017

    L'azienda del mese     

                "LANCO"

    Le aziende informano:

    HYTERA - MOTOROLA